Spaziosa, luminosa, silenziosa, impreziosita da un affaccio sull’antica Basilica di S. Apollinare e da un’elegante parete a specchio, finemente arredata con oggetti di alto design, presenta parquet in legno, un comodo letto King Size e un elegante bagno, con ampia doccia, realizzato in coccio pesto secondo antica tradizione Romana.
Fabia & Romilia possono essere vissute come Family Suite, dotate di doppio accesso, doppio servizio, comunicanti, una fantastica Suite in grado di ospitare con la massima discrezionalità.

Cenni Storici

In nome dell’Antica e prestigiosa famiglia patrizia romana, che, divisa in diversi rami, deve il nome alla faba, cioè alle fave, i legumi molto coltivati nel periodo arcaico. Insieme ai Quintili componevano il collegio dei dodici sacerdoti addetti al culto del Dio Luperco, antica divinità legata alle origini di Roma, celebrata nei Lupercalia fino al V secolo d.C. Ricoprirono le più alte magistrature repubblicane, si distinsero per il loro valore militare e per il loro forte spirito di sacrificio nei confronti della patria. Nella battaglia del Cremera, combattuta da Roma contro i Veienti nel 477 a.C., trecento membri della gens Fabia sarebbero periti, ad eccezione di un fanciullo, Quinto Fabio Vibulano, che ricostruì la famiglia e la consegnò a maggior gloria. Personaggi illustri furono pure Quinto Fabio Massimo, passato alla storia come il “Temporeggiatore” per la tattica messa in campo contro Annibale, e Quinto Fabio Pittore, autore di un testo scritto in Greco sulla Storia di Roma, dal valore ideologico importante, andava infatti a difendere Roma e il suo Impero contro le accuse di espansionismo che serpeggiavano nel popolo greco a favore di Annibale.